"Noi vogliamo che la società sia costituita allo scopo di fornire a tutti gli esseri umani i mezzi per raggiungere il massimo benessere possibile, il massimo possibile sviluppo morale e materiale; noi vogliamo per tutti pane, libertà, amore, scienza." (E. Malatesta)

Comunicato diffuso dalla Commissione di Corrispondenza della Federazione Anarchica Italiana


Manifestazione contro la guerra e contro il militarismo

Manifestazione contro la guerra e contro il militarismo per il pomeriggio di sabato 2 febbraio 2002 a Livorno.
Concentramento in piazza Magenta.

Federazione Anarchica Italiana

Per info:
Commissione di corrispondenza della FAI (italino@versilia.net);

Commissione Antimilitarista della FAI (antimiliti_fai@libero.it
oppure p_stara@yahoo.it)

La guerra ha bisogno di te.
Tu non hai bisogno della guerra

Per fare la guerra ci vogliono uomini che la facciano.
Ci voglio soldati che uccidano e siano pronti a essere uccisi.
Ci vogliono lavoratori che facciano funzionare la macchina dell'economia più e meglio che in tempo di pace e lavoratori che costruiscano le armi per uccidere.
Ci vogliono madri e padri che crescano i figli e le figlie perché siano buoni cittadini pronti a combattere.
Ci vogliono maestri e professori che spieghino i motivi culturali perché si deve combattere.
Ci vogliono giornalisti che raccontino la realtà in modo che tutti sian ben convinti della bontà della guerra
Ci vogliono artisti e intellettuali che rappresentino il nostro mondo come il migliore possibile.

Noi come giovani da arruolare dichiariamo che siamo renitenti alla leva, rifiutiamo totalmente il servizio militare, siamo obiettori di coscienza

Noi come militari in servizio dichiariamo di disertare; come militari in congedo illimitato, obbligati fino a 45 anni dalla legge, dichiariamo di non rispondere alla chiamata.

Noi come donne dichiariamo che non ci arruoliamo volontariamente nelle forze armate.

Noi come lavoratori ci rifiutiamo di utilizzare le nostre forze fisiche e intellettuali per qualsiasi attività comunque connessa a questa guerra.

Noi come genitori dichiariamo di educare i nostri figli a disubbidire un giorno a chi vorrà far combattere loro una guerra come questa.

Noi come insegnanti, giornalisti, artisti, intellettuali dichiariamo di spiegare, descrivere, raccontare l'assurdità di questa guerra e la sua contrarietà ai valori dell'uomo, della sua dignità, della sua libertà.

Noi tutti, qui e ora, ci impegniamo a costruire rapporti tra individui, una società, basati su libertà eguaglianza solidarietà.

Noi tutti, qui ed ora, ci impegniamo a combattere con ogni mezzo e con tutte le nostre forze contro tutti coloro che scagliano i loro dei contro gli uomini, contro tutti i signori della guerra e della morte, contro tutti gli sfruttatori delle nostre vite a loro profitto

Ci dicono che siamo in guerra perché hanno bisogno di noi per farla.
Noi non abbiamo bisogno di loro.

La guerra ha bisogno di noi.
Noi non abbiamo bisogno della guerra.

Federazione Anarchica Italiana

[22-12-2001]


Altri Comunicati della Commissione di Corrispondenza



COMUNICATI

Abbonati, leggi e diffondi "UMANITA' NOVA"
settimanale anarchico
link al sito di umanità novalink al sito di zero in condotta
web-fai@federazioneanarchica.org