"Noi vogliamo che la società sia costituita allo scopo di fornire a tutti gli esseri umani i mezzi per raggiungere il massimo benessere possibile, il massimo possibile sviluppo morale e materiale; noi vogliamo per tutti pane, libertà, amore, scienza." (E. Malatesta)

Comunicato diffuso dalla Commissione di Corrispondenza della Federazione Anarchica Italiana


LA LIBERTÀ È SOVVERSIVA!

Il teorema accusatorio del tribunale di Cosenza contro tredici militanti della Rete del Sud Ribelle costituisce un altro drammatico capitolo della più complessiva strategia repressiva e securitaria con cui lo stato intende soffocare i movimenti e tutte le forme di opposizione sociale. Sono anni ormai che gli apparati repressivi dello stato utilizzano capi d'accusa pesantissimi volti alla criminalizzazione del dissenso per screditare e intimidire tutti coloro i quali si battono contro la l'arroganza del potere. Nel quadro della profonda e generale crisi delle istituzioni, minate dall'incredibile degrado di una classe dirigente inetta e impresentabile, i poteri forti non trovano di meglio che affidarsi alla rappresaglia contro chi non si allinea alla miseria dello stato e dei suoi rappresentanti. In Calabria e in tutto il Sud, dove la collusione tra mafie e politica dimostra la secolare identità di interessi e di vedute fra padroni e padrini, l'inchiesta contro il Sud Ribelle è un tentativo di sviare l'attenzione da quelle che sono le questioni sociali del paese: la disarticolazione e l'arretramento sociale, la povertà diffusa, la precarietà, la mancanza di una visione del futuro. Da Genova a Torino, da Milano, a Cosenza e a Firenze, i tribunali pretendono di fermare le lotte per una società libera e giusta, contro il degrado, la devastazione e la guerra che lo stato e il capitalismo impongono quotidianamente alle vite di noi tutti. Proprio per questo è necessario tenere alto il livello delle mobilitazioni e delle lotte come premesse irrinunciabili per reagire alla violenza del potere e creare le condizioni per un cambiamento profondo e radicale dell'esistente. Invitiamo pertanto gli anarchici e i libertari a essere presenti alla manifestazione indetta per il prossimo 2 febbraio a Cosenza contro la repressione, per la libertà, per la giustizia sociale.

Commissione di Corrispondenza della Federazione Anarchica Italiana - FAI

cdc@federazioneanarchica.org
www.federazioneanarchica.org

29/01/2008

Altri Comunicati della Commissione di Corrispondenza



COMUNICATI

Abbonati, leggi e diffondi "UMANITA' NOVA"
settimanale anarchico
link al sito di umanità novalink al sito di zero in condotta
web-fai@federazioneanarchica.org