"Noi vogliamo che la società sia costituita allo scopo di fornire a tutti gli esseri umani i mezzi per raggiungere il massimo benessere possibile, il massimo possibile sviluppo morale e materiale; noi vogliamo per tutti pane, libertà, amore, scienza." (E. Malatesta)

Mozioni e documenti della Federazione Anarchica Italiana


Mozioni approvate dal Convegno nazionale della FAI, Roma 6-7 giugno 2009



Abruzzo: previsioni per un intervento dopo l'emergenza tra militarizzazione e repressione; G8 all'Aquila

Il Convegno della Federazione Anarchica Italiana del 6 e 7 giugno a Roma, in relazione ai punti 1 e 2 dell'ordine del giorno, individua: - nella situazione aquilana susseguente al terremoto un occasione per lo Stato di sperimentazione di tecniche di controllo e macelleria sociale;
- la continuità di questa sperimentazione con la situazione di repressione e devastazione sociale in corso da anni in Italia e che ha avuto nella "emergenza rifiuti" in Campania il penultimo atto.

Il Convegno decide:
- di appoggiare le lotte dei compagni delle zone terremotate intenti a costruire un percorso sociale e di massa di opposizione alle strategie di dominio e repressione del governo e del Commissariato Straordinario rispetto a una "ricostruzione" che si presenta del tutto affaristica e irrispettosa dei desideri e dei bisogni delle popolazioni locali; - di rompere la censura sulla reale situazione aquilana innanzitutto tramite la distribuzione territoriale e nei luoghi di studio, lavoro e socialità di un volantone di controinformazione come inserto di Umanità Nova;
- di affiancare al volantone la costruzione di materiale per la rete e le radio di movimento;
- di costruire per l'autunno prossimo un giro di incontri pubblici con i compagni aquilani sull'evolversi della situazione abruzzese; - di organizzare a livello territoriale diffuso iniziative di opposizione al G8. I compagni riuniti a Convegno individuano nelle strutture dell'establishment politico, finanziario e militare i responsabili della situazione di devastazione ambientale, crisi e guerra che gli sfruttati di tutto il mondo subiscono. Ove ritenuto opportuno, i gruppi e le federazioni locali si coordineranno tra loro per iniziative di respiro più ampio.

Auspichiamo infine che il movimento di opposizione nella sua globalità e il movimento dei lavoratori in particolare, si muovano in questa direzione nelle forme e nei modi che gli sono propri.


***

Ddl "Sicurezza"

Le compagne e i compagni della Federazione Anarchica Italiana riuniti a Convegno il 6 e 7 giugno 2009 a Roma ritengono importante moltiplicare le lotte nei territori contro le politiche securitarie, il razzismo e il previsto pacchetto sicurezza. Già molti gruppi e federazioni locali hanno avviato concreti percorsi di intervento su questi temi, ma va potenziato sempre di più il coordinamento, nato al Convegno FAI di Jesi, fra le diverse iniziative e località per irrobustire una rete solidale di intervento e controinformazione. Nel solco di questo percorso, e in vista del Day of Action indetto dall'IFA a metà novembre sul tema dei CPT/CIE, si ritiene importante discutere nel prossimo Convegno di Federazione la possibilità di organizzare una manifestazione nazionale su questi temi preceduta possibilmente da una giornata di iniziative e azioni a livello locale.


Altre Mozioni e documenti



MOZIONI

Abbonati, leggi e diffondi "UMANITA' NOVA"
settimanale anarchico
link al sito di umanità novalink al sito di zero in condotta
web-fai@federazioneanarchica.org