"Noi vogliamo che la società sia costituita allo scopo di fornire a tutti gli esseri umani i mezzi per raggiungere il massimo benessere possibile, il massimo possibile sviluppo morale e materiale; noi vogliamo per tutti pane, libertà, amore, scienza." (E. Malatesta)

Comunicato diffuso dalla Commissione di Corrispondenza della Federazione Anarchica Italiana


MACERIE SU MACERIE

La Commissione di Corrispondenza della Federazione Anarchica Italiana esprime il proprio totale apprezzamento per l'azione dimostrativa dei compagni della Federazione Anarchica Torinese, compiuta davanti la sede della Associazione industriali di quella città, azione dimostrativa che ha ben sintetizzato la funzione devastante per i popoli della Terra costituita dai protagonisti del G8, di quello attualmente in corso e di tutti gli altri che lo hanno preceduto e lo seguiranno.
Esprime inoltre la propria indignazione nei riguardi dei capi di Stato presenti all'Aquila, i quali si sono prestati a un'ignobile scampagnata in territori devastati da una tragedia immane con il solo risultato oggettivo, nel vuoto assoluto delle loro capacità progettuali e operative, di beatificare un capo di governo, quello italiano, che – oltre alle molteplici nefandezze compiute nella gestione della cosa pubblica – ha trasferito sedi istituzionali in propri appartamenti privati, trasformandoli poi in luoghi nei quali esercitare le oscenità delle sue devianze senili.
Occorre ripetere sempre ed esplicitamente, senza alcuna “carità di patria”, che questi protagonisti dello scenario internazionale, riprodotti in foto di gruppo che restituiscono inconsapevolmente all'opinione pubblica l'immagine di comitive di gaudenti evidentemente alticci (abbracci scomposti, pacche sulle spalle, risate sguaiate) sono quegli stessi personaggi che hanno coperto sino alla fine le devastanti truffe compiute dagli innumerevoli speculatori internazionali, la cui opera ha gettato sul lastrico una parte significativa dei popoli del pianeta. E la malafede di questi nuovi cavalieri dell'Apocalisse è dimostrata incontrovertibilmente dal loro affrettarsi a dissanguare i rispettivi popoli per ricostituire le riserve di quelle banche e istituti finanziari che sono indiscutibilmente all'origine dei disastri economico-sociali oggi evidenti in ogni angolo del mondo.
Resta da capire sino a quando gli uomini e le donne di questa nostra Terra sopporteranno leadership così squalificate ed esiziali per la vita dei popoli e del pianeta; sino a quando resisteranno prima di decidersi a prendere direttamente nelle loro mani i loro destini, sottraendoli all'arroganza distruttiva di minoranze che riproducono, imponendole, formule associative inique e oppressive.
Oggi come non mai l'etica e la razionalità del progetto anarchico dimostrano la loro attualità, indicando percorsi praticabili per sollevare, gradualmente ma inequivocabilmente, dalla molte sofferenze un'umanità ferita.

Gli anarchici dovranno costantemente dimostrare di non essere impari all'impresa.

Commissione di Corrispondenza della Federazione Anarchica Italiana - FAI

cdc@federazioneanarchica.org
www.federazioneanarchica.org

10 Luglio 2009



Altri Comunicati della Commissione di Corrispondenza



COMUNICATI

Abbonati, leggi e diffondi "UMANITA' NOVA"
settimanale anarchico
link al sito di umanità novalink al sito di zero in condotta
web-fai@federazioneanarchica.org